Materiali e metodi

Quali tipi di analisi di possono fare e perché?

Le analisi che possiamo fare sono di 3 tipi: statica, dinamica e proiezioni

  • L’analisi statica è una fotografia dettagliata, serve per avere un’idea più chiara sull’andamento dei punteggi nelle graduatorie regionali di settore della medicina generale attraverso la media la moda e la mediana.

Servono per avere un’idea più chiara del nostro futuro per poter cercare di predire in anticipo quando potremmo prendere la convenzione, quanto è il punteggio minimo per accedere una carenza, quanti sono i diplomati MMG con il titolo di formazione, quanti sono gli equipollenti etc.

Per fare questo c’è bisogno di inserire la graduatoria in un foglio excel e studiarne vari aspetti.

La prima distinzione utile da fare è la distinzione REGIONALI vs NON REGIONALI in quanto in sede di assegnazione di una carenza verranno assegnati 20 punti ulteriori ai residenti regionali.

Laddove possibile, ovvero laddove le graduatorie inseriscano anche la RESIDENZA PROVINCIALE è possibile anche assegnare 5 punti ulteriori ai residenti provinciali e costruire delle graduatorie provinciali.

A questo punto avendo stratificato la nostra “popolazione” in graduatoria possiamo fare media moda e mediana dei regionali e dei provinciali distinguendoli anche in diplomati e non diplomati.

  • L’analisi dinamica invece è più interessante perché ci dice come sta variando la graduatoria nel tempo, come si sta modificando.

Può dirci quanti sono “usciti” dalla graduatoria e sono usciti perché hanno preso la convenzione, e quanti sono entrati in graduatoria perché si sono diplomati ad esempio.

Può anche dirci da un anno all’altro quanti di quelli in graduatoria aggiornano il punteggio e quanti non lo aggiornano andando ad individuare una “popolazione attiva” che sarà quella di maggior riferimento

  • La “Popolazione attiva” serve per stimare la riserva attiva in graduatoria e quindi fare l’analisi sulle proiezioni dei pensionamenti carenze e futuri accessi nella medicina generale.

METODO

Le  analisi delle graduatorie regionali dell’assistenza primaria mettono in luce il comportamento degli iscritti nelle graduatorie del 2017 con il 2018.

Vengono analizzati prima i dati statici:

  • Numero di entrate e di uscite da un anno all’altro
  • Numero di residenti (laddove il dato sia possibile) divisi per provincia e quindi di extra regionali
  • Numero di diplomati MMG
  • Numero dei “senza borsa”, ovvero i diplomati MMG nati entro il 1972 (avevano 19 anni nel 1991, anno ultimo in cui era possibile entrare nel corso MMG senza il concorso, N.B. questa analisi è possibile farla solo se è presente il DATO “ETA’ DI NASCITA”)
  • Media e mediana dei regionali, non regionali e dei diplomati

Analisi Dinamica delle graduatorie:

  • Vengono individuati i medici che aggiornano il punteggio e vengono identificati come
  • Interessati: quelli che aggiornano il punteggio fino a 2.6 punti all’anno
  • Non interessati: quelli che non aggiornano il punteggio

Si rimanda allo studio della FIMMG Emilia per la spiegazione in dettaglio.

http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato9614362.pdf

  • In base ai dati ENPAM viene fatta una proiezione sui pensionamenti da qui a 10 anni tenendo in considerazione l’ultimo finanziamento di contratti per le proiezioni future (dati concorso MMG 2018/2021)
  • B. Avendo a disposizione l’età anagrafica degli attuali MMG per PROVINCIA, si può fare una previsione provinciale più accurata, altrimenti ci accontentiamo di quella REGIONALE.