Programmazione: il 4%

Lo studio sulle marche ma sopratutto l’analisi dei posti a bandi nei concorsi mmg 2017 ha ispirato questo lavoro di cui vado molto orgoglioso.

Non ho trovato alcun riferimento antecedente questo studio infatti sul rapporto fra borse a bando rispetto ai medici di famiglia di quella stessa regione e future carenze.

E’ veramente interessante notare come le due regioni che più stanno soffrendo le carenze dei propri medici di famiglia, Lombardia e Veneto, siano in realtà quelle che meno hanno finanziato borse in rapporto ai propri medici di famiglia.

Ho provato a validare quindi un modello che tenesse conto di un range di riferimento “ottimale” per programmare le future borse di medicina generale e questo range l’ho individuato fra il 4 e il 5%  (ripeto essere il rapporto fra BORSE e MMG in una regione).

Ho provato a supporre e stimare le future carenze sulla base del benchmark da me individuato anche se il limite di questo studio è il non tener conto di una popolazione di iscritti in graduatoria insidiosa, che sono i “senza borsa”.

I “senza borsa” sono iscritti a medicina entro il 31 gennaio del 1991 e possono a rigor di legge essere iscritti in sovrannumero ai corsi di formazione in medicina generale, rendendo questo modello un pò meno solido di quanto pensassi.

Saranno necessari ulteriori studi al fine di quantificare il fenomeno dei sovrannumerari, fenomeno che in alcune regioni è veramente importante e in altre decisamente meno.

Programmazione risorse umane MMG